Il sentiero dei Girolimini

Il Sentiero dei Girolimini è un percorso suggestivo che mescola paesaggio e storia, conducendo fino alla cima del Monte Summano. Con i suoi 1296 metri, il Monte Summano è una delle mete più affascinanti delle Prealpi Venete, attirando sia locali che visitatori che lo percorrono da Piovene Rocchette fino alla Croce sulla vetta.

Distanza: 12,23Km
Dislivello: 1028m
Percorribilità: Piedi
Powered by Wikiloc

Panoramica

Il Sentiero dei Girolimini è un percorso suggestivo che mescola paesaggio e storia, conducendo fino alla cima del Monte Summano. Con i suoi 1296 metri, il Monte Summano è una delle mete più affascinanti delle Prealpi Venete, attirando sia locali che visitatori. Il sentiero inizia a Piovene Rocchette (VI) e porta, dopo una camminata di circa 2.30-3 ore, fino alla Croce sulla vetta del monte.

Partenza

Il Sentiero dei Girolimini inizia nel centro storico di Piovene Rocchette.

  • Parcheggiare in “Birreria Vecia”.
  • Salire attraverso una scalinata che porta al “Fontanon”.
  • Salire verso il Santuario della Madonna dell’Angelo (533 m).
    • Questo tratto è percorribile a piedi lungo il sentiero dei Girolimini, imboccando il sentiero sulla sinistra dopo la fontana, o in macchina lungo la strada della Via Crucis.

Itinerario

  • Seguire le indicazioni oltrepassando il Santuario della Madonna dell’Angelo.
  • Proseguire lungo la lunga mulattiera, larga e ben tenuta, che continua per buona parte all’interno del bosco.
    • Durante la salita, è possibile sostare in un ampio prato che offre un suggestivo panorama sulla Pianura Padana e, nei giorni migliori, sul Mar Adriatico.
  • Dopo circa 2 ore di cammino, si giunge al Santuario della Madonna del Monte Summano.
    • Qui si trova la “Baita Genzianella”, gestita dal MASCI di Santorso, dove è possibile trovare ristoro.
  • Per arrivare fino alla croce, proseguire per un’altra ventina di minuti attraverso sentieri e scorciatoie fino alla vetta (1296 m).

Storia del Sentiero dei Girolimini

  • La mulattiera che conduce fino alla cima del Monte Summano esiste sin dall’antichità come strada di pellegrinaggio.
  • La denominazione “Sentiero dei Girolimini” risale al 1452, quando il piccolo monastero sul Summano venne affidato ai frati di San Girolamo (detti Girolimini).
    • I frati ingrandirono e impreziosirono il santuario e si insediarono nel borgo di Piovene Rocchette, costruendo un convento e un ospizio per i pellegrini diretti alla cima del Monte Summano.
  • Nei secoli successivi, il convento di Piovene, l’eremo e il santuario godettero di notevole fama in tutto il Veneto e furono meta di pellegrinaggi per le grazie e i miracoli dispensati dalla Madonna.
  • Un decreto del 1777 del Senato della Repubblica Veneta ordinò la soppressione di molti ordini religiosi e conventi, tra cui quello di Piovene, e il Santuario del Summano cadde in decadenza.
  • La ricostruzione fu possibile solo nel 1892 grazie all’iniziativa del parroco di Santorso e ai finanziamenti del senatore Alessandro Rossi.
  • I frati girolimini vennero richiamati e sistemati in una villa a Santorso fino alla soppressione dell’ordine nel 1933.
  • Nel 1923, l’Azione Cattolica fece erigere una croce in calcestruzzo di 16 metri come monito della Grande Guerra. Gravemente danneggiata da un fulmine, fu dotata di un parafulmine, e l’immagine del Cristo fu aggiunta nel 1993 in occasione della salita decennale al Monte Summano.

Informazioni utili sul Sentiero dei Girolimini

  • Punto di partenza: “Birreria Vecia” di Piovene Rocchette o il Santuario della Madonna dell’Angelo.
  • Stagione: Tutte le stagioni.
  • Lunghezza: 6 km andata e 6 km ritorno. 12 km totali per un dislivello di 950 m. Da Piovene Rocchette (277 m) fino al Santuario Madonna del Summano (1200 m), aumenta di altri 96 m per chi vuole arrivare alla croce.
  • Difficoltà: Medio-facile (CAI = Escursionistico). Il sentiero è largo e ben percorribile, perfettamente mantenuto ma in alcuni tratti impervio. È un po’ faticoso e abbastanza lungo. Non è da sottovalutare e deve essere affrontato con calzature adatte al trekking.

Link e video utili